genitori_videogiochi

Giocare ai Videogiochi con i figli aiuta a conoscerli e a spendere tempo di qualità con loro: ecco come fare!

Dai recenti studi al “LearningWorks For Kids” abbiamo scoperto che circa 1/3 dei genitori gioca con i propri figli ai videogiochi. Questi dati sono in linea con gli studi condotti dalla Kaiser Fundation e il Pew Internet & American Life Project.
Oltre che tenere monitorato il gioco ai videogames dei nostri figli, come fanno il 70% dei genitori, raccomandiamo fortemente di andare oltre la semplice conoscenza, prendendo parte in maniera diretta al loro gioco digitale.

Nella era pre-digitale, quando i genitori giocavano con i propri figli nel cortile o in salotto, assieme si giocava a giochi da tavolo o si insegnava a giocare a calcio o a costruire un puzzle. Nell’era digitale oggi, dove la maggior parte dei bambini spendono più di sette ore al giorno con i Media Digitali, i genitori hanno bisogno di trovare modi per giocare con i loro figli tramite smartphone, Internet e le varie console di videogiochi. Non basta più sedersi e guardare ormai, bisogna giocare assieme a loro in questi “spazi digitali”.

Se non avete già esperienza con i videogiochi ecco consigli che vi raccomandiamo:

  • Iniziate con alcuni semplici giochi facili di gestire, specie con i devices mobili come smartphone e tablet, e facili da imparare come “Angry Birds” e “Dov’è la mia Acqua?”.
  • Per bambini più grandicelli potete sperimentare giochi che potete trovare su Facebook o altri social network, come “Farmville” e “Draw Something“. Sono semplici e coninvolgenti.
  • Non parlate e basta, scrivete! Una volta che i figli hanno un cellulare è necessario capire come comunicare con loro oltre il tavolo della cucina.
  • Chiedete di farvi insegnare come giocare al loro gioco preferito. Sarà divertente e darà la possibilità ai vostri figli di migliorare le sue capacità empatiche e sviluppare strategie per farvi capire come funziona il gioco.
  • Sedetevi in parte a loro quando giocate con una console. Vi da la possibilità di avere un altro momento per stare con i figli e passare del tempo di qualità assieme, non importa con quale gioco state giocando.

Tratto da “5 ways parents can play Video Games with their children”