tecnologia-didattica-innovazione-territorio_5x2

Tecnologia, Didattica, Innovazione e Territorio: un progetto per sviluppare competenze digitali in insegnanti e genitori!

Tema

Il progetto, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia nel bando “Progetti Speciali” per l’Anno Scolastico 2015/2016, prevede da un lato un lavoro di formazione per docenti per lo sviluppo delle competenze digitali nell’ambito della didattica (libro digitale, flipped classroom e nuovi ambienti di apprendimento, didattica aumentata) da un altro lato un lavoro con gli alunni sui temi della sicurezza in internet, del cyberbullismo, dell’utilizzo consapevole e creativo dei social media.
Il progetto mira a valorizzare le risorse interne della scuola e gli insegnanti più qualificati e motivati e parallelamente promuovere un utilizzo sicuro e consapevole della rete negli alunni con attività specifiche, in continuità coi precedenti percorsi, e nello specifico con la metodologia della Peer Education. Infine si prevede di svolgere attività con i genitori degli alunni affrontando il tema della gestione educativa dei media in famiglia ma anche delle competenze digitali dei genitori, con laboratori specifici ad esempio sui gruppi whatsapp per genitori.

Destinatari

Insegnanti, alunni e genitori delle scuole secondarie di primo grado di tre Istituti Comprensivi: Maniago e Roveredo in Piano (Pordenone) e Gemona del Friuli (Udine).

Obiettivi

  • aumentare negli insegnanti la conoscenza e l’utilizzo delle risorse didattiche presenti nel web
  • favorire la sperimentazione concreta di attività didattiche svolte con metodologie innovative
  • avviare una rifressione sulla modificazione degli ambienti di apprendimento e sul nuovo ruolo della scuola dopo l’avvento del web 2.0
  • trasmettere gli alunni che utilizzano internet e i social media per la prima volta le informazioni necessarie ad un utilizzo consapevole, sicuro e critico della rete
  • migliorare la competenza digitale negli alunni
  • avviare con i genitori una riflessione sulle corrette modalità di gestione della rete e dei social media in famiglia

Come

La prima azione sarà la realizzazione di laboratori in ogni scuola con gruppi di docenti formati attraverso precedenti percorsi formativi, per consolidare gli apprendimenti e utilizzare gli strumenti appresi (utilizzo mirato della LIM, utilizzo e costruzione di video e mappe concettuali, costruzione del libro elettronico). Seguirà un momento di condivisione con i colleghi che verrà studiato e realizzato in ogni scuola a seconda delle migliori condizioni possibili.
La seconda azione riguarderà il ruolo di internet e dei social media nella vita degli alunni e nei loro processi di apprendimento, con l’organizzazione di incontri con gli alunni per discutere le informazioni di base per comprendere funzionamento e potenzialità della rete internet, ma anche i rischi di un utilizzo non consapevole (tutela di se e dei propri dati personali, gestione delle immagini on line, esposizione a contenuti violenti, permanenza delle informazioni on line e identità digitale, comportamenti negativi e loro conseguenze (cyberbullismo).
Seguirà la  terza azione prevede la formazione ove possibile di un gruppo di peer educator, con il quale si studieranno le migliori strategie per veicolare alcuni contenuti e attuare un efficace lavoro di prevenzione coi coetanei.
La quarta azione sarà quella del coinvolgimento del territorio, con incontri per genitori e per la cittadinanza in genere, che verrà invitata a discutere dei cambiamenti che la rete e il digitale in genere porta nella scuola e nella didattica, e invitata anche a fare proposte di merito. Un convegno conclusivo dedicato al tema dell’insegnamento al tempo dei “nativi digitali” chiuderà il progetto dando la possibilità di riprogettare contenuti e azioni per i futuri anni scolastici.

Durata

Anno Scolastico 2015/2016 (da Novembre 2015 a Giugno 2016)

Risultati

Insegnanti iscritti e partecipanti ai corsi di formazione: 109
Alunni direttamente coinvolti negli incontri sull’utilizzo consapevole della rete: 470
Genitori partecipanti agli incontri: 60

MANIFESTO DEGLI INCONTRI DI FORMAZIONE

Roveredo in Piano

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone